Capitolo ventitreesimo – Vincitori e vinti

illustrazione 4

 


“Ed è gooooooooool!!!!!!!!!!!!!!!!!”, gridò l’altoparlante, mentre la metà dello stadio vestita di bandiere blu esplodeva in un fragoroso boato.
Segnare per primi al Camp Nou era una scossa di adrenalina.
Taro Misaki, appena liberatosi dall’abbraccio dei suoi compagni di squadra, fece quello che tutti si aspettavano, ovvero il consueto gesto di dedica, la cui destinataria era ormai nota a tutto il mondo.
Le telecamere si spostarono sulla panchina blaugrana, ma Tsubasa Ozora non era visibile, coperto in gran parte da due giocatori in piedi.
L’intervista della sera prima aveva chiarito a tutta la squadra i motivi della stagione critica del giocatore e, quando era apparso sul megaschermo Misaki con la sua dedica alle tribune, due dei suoi compagni di panchina, vedendo la sua faccia, si erano alzati per nascondere alle telecamere il loro giovane amico…

O

 

È DISPONIBILE SUL SITO IL VENTITREESIMO CAPITOLO DI “D’AMORE E D’OMBRA“!

Se vuoi leggere tutto di seguito, vai all’indice.